Come si inizia il canitrailing?

24.05.2024
Entrainement
Comment débuter le canitrail ?

Il canitrail è un'attività che unisce la passione per il trail running e l'amore per i cani, offrendo un'esperienza unica di condivisione e sforzo comune sui sentieri. Prima di iniziare a praticare il canitrail, è importante prendere alcune precauzioni.

Allenamento, dieta, idratazione, attrezzatura... Scoprite tutti i consigli e le raccomandazioni di Damien Nieto per correre con il vostro cane nelle migliori condizioni possibili. Damien, ambasciatore Idog e membro del club Canicross des Monts (69), è appassionato di corsa e di animali. Da diversi anni combina le sue due passioni praticando il canicross e il canitrail.

Prima di tutto, prima di iniziare il canitrailing, è molto importante sapere che ci sono alcune precauzioni da prendere. È fortemente sconsigliato far correre un cane giovane, perché le sue ossa in crescita si indebolirebbero notevolmente. Aspettate che il cane abbia almeno 12 mesi se si tratta di una razza piccola o media, e aspettate che abbia 18 mesi se si tratta di una razza grande. È inoltre opportuno far controllare la salute del cane dal veterinario, così come si consulta il medico per un certificato medico. Alcune razze di cani, come i bulldog, sono soggette a problemi respiratori.

Per questo è importante ascoltare e seguire i consigli del veterinario.

Addestramento e socializzazione

Vi accorgerete presto che non è così “naturale” correre con il vostro cane. Correrà davanti o vicino a voi, aspettando che gli diciate in che direzione andare, a che velocità andare... Se il vostro cane non è addestrato e non risponde ai comandi di base, potreste trovarvi rapidamente in pericolo.

È quindi essenziale che il cane obbedisca a comandi di base come il richiamo o il “fermo”, che vi saranno molto utili. Naturalmente, la pratica aiuta a rafforzare questi comandi, ma è una buona idea impararli prima di iniziare.

Se avete intenzione di gareggiare, sarà importante far socializzare il cane e abituarlo a correre con gli altri.

Delicato e progressivo

Come per ogni cosa, la chiave è essere delicati e progressivi. Iniziate con brevi uscite di 15-20 minuti a settimana per evitare il rischio di lesioni per voi o per il vostro cane. Il ritmo deve essere moderato. Con il progredire delle sessioni, aumenterete la durata e la velocità, ma eviterete di esaurirvi troppo rapidamente. Il cane ha bisogno di tempo per adattare il suo corpo alla corsa, proprio come voi.

Adattarsi al cane

In ogni caso, adattatevi sempre alle capacità del vostro cane e non il contrario. Se lo costringete a seguirvi, l'uscita sportiva può diventare molto presto un'esperienza spiacevole per entrambi, senza contare il rischio di lesioni. Sta a voi adattarvi al vostro cane, non il contrario.

Sapere quando fermarsi

Non appena notate i primi segni di stanchezza nel vostro cane, fermatevi. Ansimare, trascinare le zampe, abbassare le orecchie, tirare fuori la lingua, abbassare la coda... Sono tutti segnali di allarme.

L'equipaggiamento

Il Canitrail richiede l'attrezzatura giusta: imbracatura, cinghia, cordino di trazione, ecc. Potete trovare tutto ciò che vi serve nella nostra collezione dedicata cliccando qui: https://raidlight.com/collections/canitrail. Non dimenticate di mettere in valigia una borsa da trail in cui riporre tutto l'essenziale, oltre all'idratazione per il cane.


Alimentazione

I cani hanno un apparato digerente fragile, quindi non andate mai a correre se hanno appena mangiato (rischiano che lo stomaco si rivolti). Lasciate passare circa 3 ore tra il pasto e l'uscita.

Comprensione, ascolto, condivisione

Quando i cani hanno un apparato fragile, quindi non andate mai a correre con il vostro cane, il quale non potrà mai seguirvi sulla stessa distanza e con la stessa intensità. Iniziate quindi con corse libere molto brevi e soprattutto molto dolci. Poi aumentate gradualmente la distanza e l'intensità. Per abituarlo, potreste fare delle passeggiate, per esempio, e poi aumentare gradualmente la distanza e la pendenza. La resistenza e la velocità arrivano gradualmente, come per noi.

Ascoltate il vostro cane, il che significa anche destreggiarsi con i suoi umori; se non ne ha voglia, non forzatelo. A volte le uscite andranno molto bene e sarete in grado di fare rapidi progressi, mentre altre volte sarà il contrario. Non dimenticate che si tratta di momenti di aggregazione e condivisione, siete lì per divertirvi insieme.

Torna al blog