Stai pensando di correre una distanza maratona?

Trova tutti i nostri consigli per la tua prossima gara, l'attrezzatura, l'allenamento... Abbiamo messo insieme tutto quello che ti serve per essere pronto sulla linea di partenza!

La parola dagli atleti

Correre la distanza di una maratona è un primo passo prima di passare a un Ultra-trail. Trova i consigli di Dorian Marchal e Alvin Lair, due giovani atleti RaidLight.

Allenamento

Quanto volume di allenamento? Quanti chilometri? Trova un piano di allenamento per prepararti a una gara di 42 chilometri con consigli per essere pronto per il grande giorno.

Attrezzatura

RaidLight offre attrezzature per il trailer dalla testa ai piedi, sia che siate principianti o esperti.

La parola ai membri del team

" Quello che mi piace di questo format è che puoi correre fino in fondo, recuperare abbastanza rapidamente dopo la gara e non dover fare troppi allenamento per concluderla. E allo stesso tempo, è già un format che richiede una gestione ponderata della gara, soprattutto in termini di nutrizione/idratazione, che sono sempre uniti fino alla fine che se ben gestiti ti permette di correre velocemente le discese senza correre troppi rischi e godere del panorama quando si finisce di affrontare una salita, quel genere di piccole cose che rendono il trail molto speciale.

Su distanze più corte, non si riesce bene ad ammirare il panorama dall'alto, non percorriamo una distanza sufficiente per avere dei percorsi davvero vari e vasti partendo dalla pianura. Inoltre, per me, i format della maratona sono quelli in cui il livello sono alti ei partecipanti sono numerosi, il che soddisfa il mio lato competitivo!

Principiante o esperto è un format completo e prende il buono sia delle gare corte che lunghe! "

DORIAN MARCHAL 23 ANNI - ATLETA FRANCESE DEL TEAM RAIDLIGH 1° UNO&UNO / 1° SWISSPEAKS 35KM / 15° OCC

" Prime gare di 40km? Fai sufficientemente distanze intermedie. Sti preparando una gara di 40km, devi adattare il tuo allenamento e soprattutto non saltare le tappe! Ciò richiede un allenamento adeguato (non passando da una seduta settimanale a quattro, ma gradualmente) e tentando prima distanze più brevi (15, 20, 30km). Non scegliere un trail qualunque, ma uno che abbia un significato particolare per te, per la sua storia o per i suoi paesaggi ... Sarà un motivo in più per finirlo, e bene! "

LA PAROLA AI MEMBRI DEL TEAM CHRISTOPHE G. / YANN L. / STÉPHANE P. / DAVID V.

CONSIGLI PER LA PREPARAZIONE

Allenamento

Ricorda di guardare prima il dislivello e il profilo altimetrico dell'evento in modo da orientare al meglio l'allenamento. Se il percorso annunciato è piuttosto ondulato (abbastanza piatto), fai allenamenti su terreno pianeggiante per acquisire la massima velocità. Se al contrario il percorso è molto ripido, fai più allenamenti in salita. In sintesi, devi allenarti il ​​più possibile sul tipo di terreno e/o discesa che poi dovrai affrontare in gara.

Cibo

Un piccolo consiglio, fare il pieno di carboidrati una settimana prima dell'evento mangiando principalmente riso e pasta. Quando si corre, l'idea è di mangiare piccole quantità ma regolarmente. Personalmente uso regolarmente i gel ogni 45 minuti. Ricordatevi inoltre di variare i gusti tra salato e dolce per non disgurstarvi. Per quanto riguarda le bevande, il discorso è un pò diverso, devi idratarti il ​​meglio e spesso possibile.

Attrezzatura

Per queste distanze pensa a guardare prima: il peso • il comfort • la praticità Scegli in base alla temperatura prevista per il giorno della gara, idem per le cinture privilegiando leggerezza e comfort ovviamente (tempo di asciugatura se la temperatura è troppo importante…). Le più pratiche su questi format sono le cinture, leggere e super pratiche, puoi mettere le barrette e i gel nella tasca principale. Anche la giacca è importante, deve essere molto leggera e compatta perché su queste distanze ci sono più possibilità di grandi ampiezze tecniche e cambiamenti di tempo.

Lo zaino

Deve essere pratico con le due borracce accessibili e facilmente raggiungibili, leggero per questo tipo di format, ma ben pensata per adattarsi a tutto l'equipaggiamento obbligatorio. Avere due borraccine permette di variare i propri gusti e di avere sempre a portata di mano la quantità di liquidi da bere. Per quanto riguarda le scarpe, considera la protezione e l'ammortizzazione a differenza dei format più corti.

Scarpe

Scegli una scarpa dinamica e comoda con una buona ammortizzazione per andare lontano.

CONSIGLI SULL'ALLENAMENTO

Allenamenti di 3-4 a settimana

1 fase della durata di 12 settimane, sapendo che l'approccio all'obiettivo sarà di 8, dai tuoi calcoli •

1 allenamento di VMA • 1 allenamento di sviluppo fisico generale (PPG), educativa (PPS), salite • 1 allenamento di resistenza aerobica, con dei ritmo specifici